martedì 6 giugno 2017

giugno 06, 2017 0

Interrompere il ciclo delle diete yo-yo

Interrompere il ciclo   delle diete yo-yo

LIBRI
Questa settimana ti trasmetto un articolo  di una rivista  (Aspire,che parla di prodotti e nutrizione) una delle mie clienti di lunga data ha perso 70 chili. Ora, prima di pensare "Accidenti! Un bel po' di peso!" o "Ma come avrà fatto?", lasciatemi dire che quei chili non li ha persi tutti insieme.
In realtà, ormai è la quinta volta che perde quegli stessi 14 chili. È un classico esempio di "dieta yo-yo": il peso aumenta e diminuisce, ma raramente resta a lungo lo stesso. 
È stato accertato da tempo che tendono a incappare nell'effetto yo-yo le persone che si impongono regimi alimentari per la perdita di peso troppo severi per essere mantenuti sul lungo periodo. Quando si comincia a cedere, riemergono le vecchie abitudini, il peso ritorna e il ciclo ricomincia da capo.
Non c'è niente di male a essere ambiziosi e desiderosi di tenere il proprio peso sotto controllo.
Quando si ha la volontà e il desiderio di raggiungere un obiettivo, si è già a metà strada. 
Tenete a mente però che volere troppo e troppo in fretta potrebbe portare alla disfatta. Siate realistici nel decidere quanto cambiare in una volta sola e accettate qualunque risultato di perdita di peso otterrete con questi cambiamenti.
.Prendere nota dei progressi compiuti è un sistema collaudato ed efficace per non perdere di vista l'obiettivo. Anche trovare fonti di incoraggiamento è utile. Avere compagni con cui fare attività fisica è ottimo; ci sono persone che traggono grande beneficio dal supporto che ricevono attraverso gruppi online. Infine, siate flessibili e imparate dai vostri errori. Se un nuovo regime di attività fisica o un nuovo alimento non vi soddisfano, provate qualcos'altro.
 Ricordate che l'obiettivo non è perdere più peso che potete più rapidamente possibile; al contrario, dovete adottare sane abitudini alimentari e attività fisica che vi aiutino a perdere peso e a non riacquistarlo.
Ovviamente, riuscire a rompere il ciclo dello "yo-yo" dipende in buona parte da
COME VIVER A LUNGO
un cambiamento dei comportamenti. Fare pasti più piccoli e più frequenti. Fare in modo di includere in ogni pasto
e spuntino delle proteine, utili a combattere la fame. Pianificazione, monitoraggio dei progressi e supporto dall'esterno sono tutti fattori importanti per riuscire. Con uno scatto veloce verso la linea di traguardo seguito da alcuni passi nella direzione opposta non si va da nessuna parte.
Nel controllo del peso risulta vincitore chi avanza lentamente e con costanza.
Fonte giornal Herbalife.
Ci sono nel mondo   milioni di distributori herbalife che li usano e hanno ottenuta ottimi risultati fisici ed economici con questo prodotto e  milioni  di persone che li usano regolarmente e si trovano altrettanto bene  e ci sono  moltissime altre persone  che avrebbero bisogno di questo prodotto,( sempre più persone  evidenziano i segni di una alimentazione carente con i vari squilibri), ma se tu non sei convinto forse è colpa mia che non te l'ho spiegato bene e di questo me ne assumo la responsabilità.
Se hai dei dubbi perchè non me li esprimi?
Così posso risponderti?
Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
Questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.
--------------------------------------------------------------------

domenica 4 giugno 2017

giugno 04, 2017 0

Quando le capre mangiavano i libri

Benvenuto nel mio blog .

Chi non ha mai sognato di vivere in un mondo di fiabe,da ragazzo? si sa che da bambini  si sogna di vivere e diventare chissà chi ma il con l'andare del tempo e la crescita questi sogni si affievoliscono e vanno nel dimenticatoi di un cassetto riposto nel nostro cervello. questo è quello che accadde alla maggior parte delle persone.

domenica 12 marzo 2017

marzo 12, 2017 0

Grassi acidi essenziali.


Benvenuto nel mio blog .

Grassi e acidi, ma essenziali , di cosa si sta parlando?
Generalmente quando si parla di ...
gENERALMENTE QUANDO SI PARLA DI GRASSI ACIDI ESSENZIALI LA MAGGIORANZA DELLE PERSONE SANNO CHE SI STA PARLANDO DEI GRASSI BUONI,GLI OMEGA 3- OMEGA 6 E OMEGA 9.

venerdì 24 febbraio 2017

febbraio 24, 2017 0

alimentazione e minerali.

Benvenuto nel mio blog.



Oggi caro lettore ti parlerò di alimentazione e minerali, quanto sono importanti i minerali nell'alimentazione per un buon equilibrio del metabolismo nella funzione generale delle cellule.
Di pasti veloci nei fast food si parla  e se ne continua a parlare, non a caso cibi preconfezionati e cibi scadenti, sono la causa di parecchi guai.
Quello che interessa alla maggioranza delle persone e quello che viene pubblicizzato sono cibi veloci ed economici, "ALIMENTAZIONE" nulla a che vedere con la nutrizione, ma il conto che ora non paghi lo pagherai certamente con gli interessi fra qualche anno e sarà un conto molto salato, che può portare a delle conseguenze spiacevoli, quanto meglio investire qualche euro in più acquistando dei cibi ricchi di tutti gli elementi necessari per nutrire la cellula e non solo la pancia?
Di sicuro i cibi per "alimentarci"  devono contenere dei microminerali base come  zinco ferro e rame.

Perchè dunque  sono così importanti i minerali?

Esistono più di un centinaio di minerali di cui 50 sono importanti per le funzioni delle cellule e il mantenimento in buona salute del corpo umano.
Questi elementi presenti nei tessuti, negli organi nel sangue e nei liquidi sono richiesti per varie funzioni enzimatiche metaboliche contribuendo a regolarizzare le attività del corpo nei vari funzioni.
I minerali partecipano alla formazione di ossa e denti alla regolazione dell'equilibrio idrosalino e alla crescita dei tessuti ed organi per il benessere e la salute.

Quali sono?

Per un buon funzionamento del fabbisogno giornaliero sono divisi in tre gruppi principali.

1) Macrominerali. 

Questo gruppo di elementi sono composti  da:
calcio, magnesio, fosforo,sodio,potassio, cloro e zolfo.

2) Microminerali.

Sono:ferro zinco,rame,manganese,iodio,selenio,fluoro, brama,cromo,cobalto,bromo,silicio.

3) Oligoelementi.

Stagno,nichel, arsenico,germanio,vanadio,tungsteno.

Questi sono una parte della razione giornaliera dei minerali essenziali e certamente per acquisirli un corpo deve nutrirsi con una alimentazione variata.

Quali sono 

martedì 17 gennaio 2017

gennaio 17, 2017 0

obesità e Natale

obesità e Natale
Libri e racconti

Sembra che il natale non arrivi mai e sembra che le persone nell'arco dei dodici mesi muoiano di fame non vedono l'ora dei cibi prelibati se così si possono chiamare  cibi elaborati, molto gustosi, ma con parecchi grassi e zuccheri nascosti sotto varie forme.
Questo tasto delicato "cibo ed obesità" è di attualità e non fa più notizia come un tempo  ed è per tutto l'anno, ma nel periodo di festività viene messo in evidenza per l'eccesso di cibo che generalmente viene assunto questa mania di cibo a dismisura e figlio di una ostentazione di benessere economico diffusasi negli anni sessanta, setta riempiendo le tavolate di tutto e di più.


Possiamo  anche  dire che il periodo invernale e il periodo tra dicembre e gennaio sia fatale per mettere qualche kg ma questo non è che una piccola parte di quello che tu mangerai nel corso dei tuoi anni di vita.

Partendo dal dopo guerra inizio anni 50 è 60 con il progredire economico e l'ostentazione del benessere anche la tradizione natalizia si è  evoluta sviluppatasi con la cultura alimentare che il tempo e la sofisticazione  dei cibi con la  chimica si è rilevata deleteria.

E cosi con il passare del tempo si è modificata la cultura del cibo passando da una dieta mediterranea ad una dieta o alimentazione Americanizzata con l'introduzione dei fast food e dei cibi preconfezionati ricchi di elementi che "costano" poco ma valgono niente come grassi e zuccheri.
Ed a partire dalla  metà degli anni 80 questo stile di vita errato  si è espanso diventando come una epidemia, trasformandosi nella piaga del sovrappeso e dell'obesità con tutte le sue conseguenze, tutto questo legato dal doppio effetto, poco movimento ed eccesso di cibo  spazzatura.

Ora non diamo solo la colpa al Natale per il sovrappeso e l'obesità, è tutto 
l'insieme che contribuisce all'aumento del peso corporeo.

Se l'obesità  all'inizio era ristretto a livello mondiale solo per i paesi sviluppati o occidentali, ora questa piaga si è diffusa in tutto il mondo, uno dei fattori principali se non il principale in assoluto è la scarsa qualità del cibo ricco  e lo ripeto di grassi e zuccheri, alimenti che rendono gradevole  il cibo al palato ma con pochi nutrienti, se non appunto i carboidrati semplici e grassi di svariate origini.
Calcolando   che tutto quello che viene ingerito passa attraverso l'intestino e assimilato dal corpo e bene stare attenti a quello che viene ingerito.

Il Natale e le festività contribuiscono in minima parte ecco perchè:

Vuoi sapere mediamente quante tonnellate di cibo passano attraverso il tubo digerente nel tuo corpo?

Non te lo puoi nemmeno immaginare ci vorrebbe un  enorme magazzino di viveri solo per te.
Questo è un dato che ti può far riflettere su cosa transita mediamente nell'intestino  nell'arco di una vita media di 70 anni:

  • 8 tonnellate di carne
  • 2 tonnellate di pesce
  • 10 tonnellate di pane
  • 4 tonnellate di patate
  • 5 tonnellate di frutta.3 tonnellate di legumi
  • 12.000 uova
  • 40.000 lt. di liquidi.
Vale la pena di prestare un po' più di attenzione a quello con cui ci si alimenta?
Quanto più beneficio ci sarebbe invertendo alcuni alimenti per ex: 10 tonnellate di frutta e 5 di pane, oppure 8 tonnellate di legumi  e 3 di carne  o sui tipo di liquidi che transitano nel corpo?

Domanda per quale motivo una persona ingerisce più cibo di quello che gli necessita?

Per svariati motivi, nei fine settimana e nei giorni festivi non si sa cosa fare e quindi si mangia sopratutto con un aggressività snaturata  propensa verso i dolci che tradotto vuol dire dipendenza sono "zuccheri" o verso il salato snack e quant'altro. 
Tutto questo non basta aggiungetevi  poco esercizio fisico, agitazioni, stress quotidiano "e chi non è stressato?" cosi il fisico reagisce cercando spasmodicamente del cibo piluccando continuamente aggiungendo  un 25% in più e la frittata è fatta.

E ancora, la noia dove c'è noia c'è obesità, gli inglesi la chiamano  "nibbling" piluccamento  qualcosa che ci tenga occupati durante la giornata, può essere solo qualche zuccherino sotto forma di caramelle, mentine , cicche. o spezza fame.


Nei giorni festivi e nel periodo Natalizio tieniti occupato con qualche  cosa da fare  questo ti terrà la mente occupata e ti aiuterà a distoglierti dal cibo in eccesso.
Ricordandoti che un sano e corretto stile di vita e una colazione equilibrata può contribuire alla riuscita degli sbalzi glicemici una delle cause principali sul controllo del cibo.

Un caro saluto da Enrico e buone feste a tutti.



P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Per info vielenrico1@gmail .com.

Boxed / Fluid

Slider Count

nutrizione